Students’ experiences: Masato from PWNY 2014

Today we’re happy to share the work of Masato Onoda, a student of Landon Nordeman’s workshop “Discovery Street, from the PWNY 2014 series. Masato – as he says on one of his websites – is a Brooklyn-based lifestyle/travel photographer, who particularly loves to capture the beauty of people and locations.

He’s very much involved in fashion photography and has shot for many international brands, designers and magazines. You can see his professional work here.

“Discovery Street” was a 7-day workshop where students developed a project on street photography in New York through daily shooting, group critiques and editing sessions. During this short period, Masato was able to create a funny and ironic project about people’s behaviors while eating food on the streets, a must thing to do in NYC. We present here a short selection of the amazing photographs he took and what follows his the mini interview we did with Masato about his overall experience with PWNY!

This slideshow requires JavaScript.

Hi Masato, last year you attended one of the workshops of PWNY, precisely the one with Landon Nordeman. Could you tell us something about your experience?
The workshop with Landon Nordeman at PWNY was one of the best photography education that I have taken. At the beginning of the workshop, Landon showed us a documentary movie about street photographers. It was almost intimidating to watch those well-known photographers go through hard ways to get the best results but it also suggested that it needed a hard work to make something good. It certainly set a mood for forthcoming week. Landon also kept telling us “work it” and it became our mantra.
On the second day, each attendant set her or his theme, in other word, what to photograph during this workshop. It could be either people, still lives or anything we chose.
For five days, we would photograph in the afternoon, night or late night on the street. Then everyone would edit those photos down to 10-20 images to show in the class following morning. Landon would be super energetic with new images everyday. He gave us a lot of advice and honest words to improve our photographs. The attendants freely discussed every project as well.
It was this transaction that inspired me most everyday. Of course the attendants were at various level of skill and understanding in photography but I found intension and idea all valuable. I learned so much from all conversation that it opened up the way I see photography.
At the end of this workshop, we had a party with slideshow of each one’s project. I was proud of my work and all attendants’ works. By that time, we shared a lot of time together in and out of classes. I knew how hard we worked together at this workshop. I almost wished the party last forever.

We are showing a selection of images from the project you developed in New York during the seven days of the workshop you attended: what is it about? How did you realize it during the workshop?
My theme was to photograph people eating on the street. I was always interested in people eating on the street in New York city. Everyone knows dining while walking or standing is not the best way to taste food but they still choose to do so with the risk of messing up their hands and clothes. I believe it is a very New York thing. People want to eat anytime, anywhere and anyhow. And I wanted to capture it.
To photograph people with food, I walked on some busy streets on Manhattan. There were a lot of people eating and walking near Penn Station before their long commutes. I would either just simply photograph them or talk to them to photograph them. Landon suggested to do both so that I could maximize the chance of getting good shots. Towards the end of the workshop, I started photographing people in the night in East Village. People tend to be loosened up after a few drinks. I was able to capture some nice shots with young people enjoying street food.

How do you think this experience will be helpful for you?
This workshop has taught me that it takes patience and hard work to make a good photograph. It is not easy at all. But I also learned I could improve photographs by pushing my boundary.

How did you like your teachers?
Landon is an amazing and generous teacher. I have been fortunate to witness how Landon shoots during fashion week. He works really hard to get a shot. He keeps shooting what he thinks would make a good image. So, I know his words in the workshop are very true to his way of photographing. I really appreciate he shared his passion and skill at this workshop.

Have you achieved anything with the project you made during the workshop?
Not yet. I will upload those images with a new website soon. Stay tuned!

Would you consider to do this experience again and would you recommend it to someone else? Why?
Yes. I would do it again and recommend to anyone interested in street photography. I learned a lot from this workshop. And it was quite fun to share same passion with people in the workshop. It was an intense and exhausting week but I was happy with not only photographing but also looking at and talking about photography all week long.

You can learn more about Masato and his photography on his websites here, here and here!. Thank you Masato!

/ versione italiana /

Oggi presentiamo il lavoro di Masato Onoda, uno studente dell’edizione 2014 di PWNY  che ha frequentato il workshop con Landon Nordeman, “Discovery Street“. Masato vive a Brooklyn dove lavora come fotografo di lifestyle, viaggio e moda, con una particolare attenzione alla bellezza intrinseca di persone e luoghi.
“Discovery Street” è stato un workshop di 7 giorni dove i partecipanti hanno sviluppato un progetto personale attraverso sessioni giornaliere di scatto e di editing e critica di gruppo. Durante il workshop, Masato ha creato un progetto divertente e ironico sulla tipica abitudine delle persone a New York di mangiare per strada.

Ciao Masato, l’anno scorso hai frequentato uno dei workshop di PWNY, precisamente quello con Landon Nordeman, puoi parlarci della tua esperienza?

Il workshop con Landon Nordeman a PWNY è stato uno dei migliori percorsi fotografici formativi che io abbia mai intrapreso. All’inizio del workshop Landon ci ha mostrato un documentario sugli street photographers. All’inizio eravamo quasi intimiditi dal guardare quei fotografi noti risolvere situazioni difficili per ottenere i migliori risultati, ma abbiamo anche capito che per realizzare un buon lavoro dovevamo impegnarci molto. Questo sicuramente ha definito l’andamento della settimana e anche Landon ha continuato a a ripeterci che “lavorare la foto” doveva diventare il nostro mantra. Il secondo giorno ognuno ha scelto il proprio tema, in altre parole, cosa fotografare durante il workshop; poteva trattarsi di persone, situazioni o qualsiasi cosa preferissimo scegliere. Per cinque giorni durante il pomeriggio, la sera e la notte abbiamo fotografato per strada. Poi ognuno ha scelto dalle 10 alle 20 immagini da mostrare in classe la classe mattina seguente. Landon era molto felice di avere nuove immagini ogni giorno e ci ha dato un sacco di consigli per migliorare le nostre fotografie. I partecipanti hanno discusso liberamente di ogni progetto. E’ stata questa modalità operativa che mi ha ispirato ogni giorno. Naturalmente i partecipanti avevano diversi livelli di conoscenza della fotografia, ma ho trovato  in questa cosa molti stimoli preziosi. Ho imparato così tanto da tutti gli incontri che ho fatto durante questa settimana che ho ampliato la mia visione della fotografia. Alla fine di questo workshop abbiamo fatto una festa con uno slideshow che illustrava i progetti di ognuno. Sono stato orgoglioso del mio lavoro e di quello dei miei compagni.

In questo post abbiamo intenzione di illustrare il progetto che hai realizzato a New York durante i 7 giorni di workshop: di che cosa si tratta? Come l’hai realizzato durante il workshop?
Io ho scelto di fotografare persone che mangiano per strada; questo soggetto mi ha da sempre interessato. Tutti sanno che pranzare mentre si cammina o in piedi non è il modo migliore per gustare il proprio pasto e c’è anche il rischio di sporcarsi le mani e i vestiti. Credo che sia un’abitudine molto diffusa a New York, la gente vuole mangiare in qualsiasi momento, ovunque e comunque, e volevo catturare questo aspetto della città. Per realizzare il mio obbiettivo, ho percorso alcune strade trafficate di Manhattan, c’erano un sacco di persone che mangiavano e che camminavano vicino Penn Station e io volevo sia semplicemente fotografarli, sia parlare con loro per immortalarli. Landon mi ha suggerito di fare entrambe le cose in modo da ampliare le mie possibilità di ottenere buoni risultati. Verso la fine del workshop, ho cominciato a fotografare le persone anche di notte nell’East Village, le persone tendono ad essere più sciolte dopo un paio di drink; questo mi ha permesso di catturare alcuni scatti che immortalavano dei giovani che si gustavano il proprio cibo per strada.

Come pensi che questa esperienza ti sia stata utile?
Questo workshop mi ha insegnato che ci vuole pazienza e duro lavoro per realizzare una buona fotografia. Non è stato facile, ma ho anche imparato a migliorare il mio modo di fotografare spingendomi oltre il mio limite.

Come ti sei trovato con il tuo insegnante?
Landon è stato un insegnante incredibile e gentile; ho avuto la fortuna di assistere a come lavora durante la settimana della moda, lavora sodo per ottenere il suo obbiettivo. Continua a fotografare quello che ritiene potrebbe diventare una buona immagine. Quindi so che i consigli che ci ha dato durante il workshop corrispondono realmente al suo modo di fotografare. Apprezzo molto che abbia condiviso la sua passione e la sua competenza durante questo workshop

Hai realizzato qualcosa con il progetto realizzato durante il workshop?
Non ancora. Metterò presto le immagini del mio progetto sul mio nuovo sito. Stay tuned!

Rifaresti questa esperienza o la consiglieresti a qualcuno? Perché?
Sì, ripeterei questa esperienza e la consiglio a chiunque sia interessato alla street photography. Ho imparato molto da questo workshop ed è stato molto divertente condividere la stessa passione con i miei compagni. E’ stata una settimana intensa e faticosa ma sono stato felice non solo di fotografare ma anche di parlare di fotografia per tutta la settimana.

Grazie a Masato per il suo prezioso contributo, per conoscere meglio il suo lavoro con la fotografia ecco i suoi link: qui, qui e qui!