PWNY 2013: “The Documentary Journey”, Day 3: July 3rd

Scorri sotto per l’italiano!

Today we reached the halfway point of the workshop, which means that things are starting to heat up at VII Gallery! Students showed up ready to present their new work and it was wonderful to see how far everyone had come in a single day. Erica and Maggie assigned each student the task of creating a working title for their project, as well as a two-sentence statement. This assignment was designed to enable students to frame their projects conceptually and we’d say it was a success!

After viewing the new work, we were joined by the photographer and editor James Estrin of the New York Times Lens Blog. James shared a powerful slideshow of his personal work, as well as a discussion on his experiences as a writer, editor and journalist. When asked about his preferences as the curator for Lens Blog, he said that he ‘prefers to show new work’ and spoke about his interest in photography that is being created by journalists in non-Western countries. This conversation led to an interesting discussion on representation, where James asked students to be wary of the “single story” that is created when war, poverty and illness are the only photographic depictions of a place. He encouraged everyone to make work that shows the subjects as being “fully formed individuals and not just symbols”, and shared his belief that “the key to doing good work is being true to yourself”. James’s feedback was invaluable as the students set off to document this culturally diverse city, which many are experiencing for the first time.

Tomorrow Andy Kropa will be joining us for another presentation and lecture, and the students are expected to have made great progress with their work.

Check in later that evening for updates!

////////////////////////////////////////////////

Oggi si è chiusa la prima metà del workshop, il che significa che le cose stanno cominciando a scaldarsi alla VII Gallery! Gli studenti hanno presentato il loro nuovo lavoro ed è stato meraviglioso vedere quanto ognuno è stato in grado di progredire in un solo giorno. Erica e Maggie hanno assegnato ad ogni studente il compito di creare un titolo provvisorio per il loro progetto, nonché una dichiarazione di due frasi. Questo compito è stato progettato per consentire agli studenti di inquadrare concettualmente i loro progetti e possiamo dire che è stato un successo!

Dopo aver visto il loro nuovo lavoro, siamo stati raggiunti dal fotografo ed editor James Estrin del New York Times Lens Blog. James ha condiviso una coinvolgente presentazione del suo lavoro personale e ha raccontato delle sue esperienze di scrittore, editore e giornalista. Alla domanda sulle sue preferenze come curatore del blog Lens, ha detto che ‘preferisce mostrare nuovi lavori’ e ha parlato del suo interesse per la fotografia dei giornalisti sui paesi non occidentali. Questa conversazione ha portato ad una interessante discussione sulla rappresentazione, e James ha invitato gli studenti a diffidare dalla “singola storia” che si crea quando guerra, povertà e malattia sono le uniche rappresentazioni fotografiche di un luogo. Ha poi incoraggiato tutti a fare progetti che mostrino i soggetti come “individui completamente formati e non solo in quanto simboli”, e ha condiviso la sua convinzione che “la chiave per fare un buon lavoro è essere fedeli a se stessi”. I consigli di James sono stati preziosi in quanto gli studenti si sono lanciati a documentare questa città culturalmente diversa, che molti stanno vivendo per la prima volta.

Domani Andy Kropa si unirà a noi per un’altra presentazione e lezione, e ci si aspetta che gli studenti abbiano fatto grandi progressi con il loro lavoro. A presto per nuovi aggiornamenti!

All photos in the gallery by Abby Kraftowitz and Lauren Schneiderman.