Davide Monteleone thoughts on “New York Reports”

Cari tutti,

Riesco solo ora a prendermi qualche minuto tra una permanenza a Mosca e una partenza per la Turchia per fare due considerazioni d’ obbligo sul workshop che ho avuto l’ onore di tenere insieme a Maurizio grazie all’ invito dei fantastici Roberto e Laura.

I primi pensieri vanno agli studenti: qualcuno si è trattenuto a New York presi dall’ energia della città e dall’ entusiasmo per una nuova esperienza . Bravi! L’ avrei fatto anch’ io e l’ ho fatto anch’ io in passato! Spero che vi siate divertiti e abbiate riempito i vostri occhi di nuove brillanti luci. Gli altri, quelli che sono tornati verso casa, sono rientrati con la sincera convinzione di dedicarsi alla fotografia. (Ne ho la conferma da qualche mail ricevuta e dai commenti che ho letto di loro).
Non posso che esserne felice! 
Non importa dove la fotografia realmente vi porterà; come ho ripetuto spesso e come mi piace continuare a pensare, la fotografia è un semplice strumento che consente di guardare con occhi nuovi, che apre porte che vedevamo socchiuse, che allarga i nostri orizzonti, ci abbraccia e ci culla o ci colpisce duramente…una “trappola” per cominciare a pensare!
Quindi sgranate gli occhi, anche quelli tatuati,  spalancate le porte e lasciatevi trasportare.
Lo stesso workshop ha avuto questi effetti, ed oltre le mere questioni fotografiche, che, non potrei dire altrimenti avendoci insegnato, sono state affrontate ad altissimo livello 🙂 ha avuto il merito di emozionare, motivare, scrutare, socializzare, piangere…
Sto parlando di me!  Non solo degli studenti!
Fautori di tutto certamente Roberto e Laura, che hanno avuto la bravura e la lungimiranza di creare un ambiente unico, aggregativo e stimolante in una città che stimolante lo è già di suo.
Professionali, allegri, cordiali, disponibili, organizzati e competenti! 
Bravi e Grazie.
Il mio pensiero finale va al mio compagno di viaggio Maurizio: un gentiluomo ed un professionista che già avevo apprezzato in altri incontri e che in questa convivenza si è dimostrato un Amico vero,  un partner con cui poter condividere opinioni e critiche, un  grande compagno di viaggio, un professionista ed un uomo attento in ogni situazione alla forma quanto alla sostanza. Un insegnante capace, ed efficace, un esperto di tecnologia, un amante della vita e un grande giocatore di HD2 racing!
Un ultimo saluto va ad Eva, grazie per averci aiutato, consigliato, accompagnato, supportato e sopportato!
Grazie a tutti e buon lavoro.
Volo Istanbul chiama.
davide